Argo Dry Digit 17

Il modello Argo Dry Digit 17 è tra i più venduti e apprezzati deumidificatori del momento, abbiamo infatti centinaia di feedback che lo consigliano come ottimo in fatto di rapporto qualità-prezzo. Si tratta di un modello economico per uso domestico, che può essere impiegato per stanze di piccolo e medio taglio. Durante la nostra recensione vedremo tutte le sue caratteristiche, che saranno direttamente paragonate al modello Argo Dry Digit 13, suo gemello ma leggermente più economico. In questa pagina verranno quindi considerate le caratteristiche fisiche e tecniche dei due deumidificatori, ma anche l’aspetto pratico descritto dai vari utenti che lo hanno già acquistato. Nel paragrafo “Conclusioni” troverete un rapido riassunto della recensione.

825 lettori hanno comprato questo prodotto
VAI ALL’OFFERTA! >> 155,90 €
825 lettori hanno comprato questo prodotto
VAI ALL’OFFERTA! >> 155,90 €

Argo Dry Digit 17

La struttura

Dal punto di vista estetico, il deumidificatore Argo Dry Digit 17 è identico all’Argo Dry Digit 13: sono due apparecchi gemelli, che la stessa casa di produzione descrive come attraenti e dal design accurato. In effetti, rispetto a tanti altri modelli più spartani, i due fratelli hanno qualcosa in più esteticamente parlando. Gli Argo Dry nascono per essere lasciati anche in bella vista: in un bagno ben arredato, in una veranda dove si pranza o si cena, oppure in un soggiorno moderno dove l’umidità è troppo alta. Belli e funzionali, perché entrambi gli apparecchi possono vantare materiali resistenti e ben assemblati, come recitano tanti post trovati online. Non solo, i deumidificatori Argo Dry sono dotati di rotelle multidirezionali per gli spostamenti a terra e maniglia per essere sollevati e trasportati su per le scale o in situazioni analoghe. In entrambi i modelli, come viene indicato nel punto 8 dell’illustrazione in basso, troviamo uno scarico per drenaggio continuo della condensa.

Argo Dry Digit 17 descrizione elementi strutturali

Possiamo dunque affermare che questi modelli sono quasi del tutto identici, anche se presentano delle piccole differenze:

  • il modello Argo Dry Digit 17 può operare in ambienti sino a 20-25 mq, mentre l’Argo Dry Digit 13 non va oltre i 15-20 mq
  • la potenza dell’Argo Dry Digit 17 è di 295 Watt contro i 230 Watt dell’Argo Dry Digit 13, una differenza che determina anche la velocità di umidità assorbita: il Dry Digit 17 può raccogliere sino a 17 litri al giorno contro i 13 del fratello minore
  • le dimensioni sono pressoché identiche: 35,3 x 22,5 x 49,6 cm, così come la grandezza del serbatoio di 3 litri, ma il peso del deumidificatore Argo Dry Digit 17 è di 13 kg contro gli 11 kg dell’altro
  • la rumorosità è molto simile, ma il picco acustico del deumidificatore Argo Dry Digit 17 è di 45 dB contro i 43 dB del Dry Digit 13

Dai dati tecnici poc’anzi descritti si evince sopratutto che il deumidificatore Argo Dry Digit 17 ha un maggior consumo di energia, ma sarà anche più veloce a deumidificare l’aria in una stanza.

Funzioni e impiego

In questo paragrafo analizziamo le funzioni e le caratteristiche del prodotto, premettendo che sia il deumidificatore Argo Dry Digit 17 che il Dry Digit 13 hanno le stesse identiche possibilità. Aggiungiamo anche un’altra informazione: nella stessa linea è presente il deumidificatore Argo Dry Baby, che non ha le funzioni digitali che verranno ora descritte (per maggiori informazioni consigliamo la lettura del libretto istruzioni allegato a fondo pagina).
Il deumidificatore Argo Dry Digit 17 è consigliato per funzionare a un range di temperatura ben preciso: tra i 5° e i 35° C, sforando questi parametri l’apparecchio corre il rischio di danneggiarsi. Tuttavia, per l’incolumità del prodotto è presente la funzione di sbrinamento automatico. La capacità di autogestione del deumidificatore, però, non finisce qui: il deumidificatore Argo Dry Digit 17 è dotato di una funzione timer per l’autospegnimento e il riavvio automatico in caso di black out. Nel pannello digitale ci sono poi diversi led per la manutenzione del prodotto, come quello che ci indica che la tanica è piena o che i filtri dell’aria devono essere rimossi e puliti. Nel pannello comandi abbiamo anche la possibilità di scegliere la velocità di ventilazione in alta e bassa e la percentuale di umidità relativa (vedi pagina 7 del libretto istruzioni).

L’aspetto pratico dell’Argo Dry Digit 17

Circa il 90% dei compratori si dice assolutamente soddisfatto dall’aspetto pratico del deumidificatore Argo Dry Digit 17, che sinora non ha mai deluso. Qualcuno, comunque, sottolinea alcune mancanze del prodotto: troppo rumoroso per essere tenuto acceso durante le ore di riposo e impossibile da programmare, visto che il timer ha la sola funzione di autospegnimento. Per tutti, invece, il deumidificatore Argo Dry Digit 17 è un prodotto dall’ottimo rapporto qualità-prezzo e che fa bene il suo lavoro. Tra i feedback più interessanti annoveriamo la capacità dell’Argo Dry Digit 17 di assorbire l’umidità dei panni, anche se non ha una vera e propria funzione apposita. Molti utenti lo utilizzano in bagno durante la doccia, visto che occupa poco spazio e toglie velocemente l’umidità in eccesso. Facile anche la manutenzione, dato che un led ci avverte quando bisogna togliere e pulire i filtri. In generale, poi, il deumidificatore Argo Dry Digit 17 è molto apprezzato per la qualità dei materiali e la praticità: si sposta facilmente e una volta impostata l’umidità fa tutto in automatico, fermandosi e ripartendo in base ai valori rilevati nella stanza.

Conclusioni

Il modello Argo Dry Digit 17 si distingue con merito sia dal punto di vista delle funzioni che per quello relativo alla struttura fisica, soprattutto considerando il prezzo esiguo del prodotto. Questo deumidificatore può essere utilizzato in stanze sino a 20-25 mq di superficie, a patto che la temperatura abbia un range ben preciso di 5-35° C. Il deumidificatore Argo Dry Digit 17 ha un peso di 13 kg e dimensioni medie, è facilmente collocabile in spazi angusti e trasportabile tramite le rotelle pivotanti. Un modello molto semplice da utilizzare, dotato però di diverse funzioni che ci permettono di impostare il livello di umidità scelto e la velocità di deumidificazione. L’Argo Dry Digit 17, come indica il nome stesso, può assorbire sino a 17 litri di acqua al giorno, con una capacità della tanica di 3 litri, ma permette anche un drenaggio continuo della condensa (tramite un foro posto nella parte posteriore). Questo modello è da consigliare per eliminare l’umidità durante la doccia o quella dei panni appena lavati, ma può anche essere impiegato in soggiorno o in altre stanze. Poco indicato, però, per essere utilizzato durante le ore di riposo, perché la sua rumorosità è solitamente considerata fastidiosa per il sonno.

825 lettori hanno comprato questo prodotto
VAI ALL’OFFERTA! >> 155,90 €
825 lettori hanno comprato questo prodotto
VAI ALL’OFFERTA! >> 155,90 €

Vantaggi

  • Semplice da utilizzare
  • Facile manutenzione
  • Design accattivante e materiali resistenti

Svantaggi

  • Rumoroso per le ore di riposo
  • Non adatto a stanze molto grandi

Scheda tecnica dell’Argo Dry Digit 17

  • Potenza: 295 Watt
  • Misura della stanza in 20-25 m²
  • Umidità assorbita (a 30°C e 80% di umidità) 17 l/24 h
  • Serbatoio acqua 3 litri
  • Filtro lavabile
  • Rumorosità: 45 dB
  • Temperatura: 5 ° – 35 °C
  • LED display
  • Timer
  • Dimensioni 49,6 x 35,3 x 22,5 cm
  • Peso 13,5 kg

Foto in alta risoluzione dell’Argo Dry Digit 17

Qui troverete la foto in alta risoluzione dell’Argo Dry Digit 17.

8 commenti su “Argo Dry Digit 17

    1. Ciao Fabio,

      può andare bene anche il modello Argo Dry Digit 13, che al momento gode di un’ottima offerta online, risparmieresti qualcosina, ma ovviamente l’Argo Dry Digit 17 è una scelta che soddisfa pienamente le tue esigenze.

      Ciao,

      Il Team di deumidificatore.org

  1. Nel funzionamento automatico quando raggiunge il grado di umidità impostato il motore si spegne, la ventola continua a funzionare o si spegne anche lei?
    Grazie

    1. Ciao Andrea,

      a noi risulta che si fermano sia il compressore che la ventola, diversi feedback online lo confermano.

      Ciao,

      Il Team di deumidificatore.org

  2. Dovrei acquistare un deumidifacatore, prevalentemente come ausilio per asciugare i panni in una piccola stanza, ma che all’occorrenza (in realtà la mia casa non è molto umida), possa utilizzare anche in stanze di 20 – 25 mq.
    Il dry digit 17 può essere una buona scelta?
    Grazie.

    1. Ciao Angelo,

      ti confermiamo il modello già indicato nel precedente post, visto che può essere utilizzato anche in ambienti di media grandezza (la casa di produzione indica per stanze fino a m³ 75).

      Ciao,

      Il Team di deumidificatore.org

  3. Ho acquistato pochi da pochi giorni su amazon Argo DRY DIGIT 17 e funziona molto bene , ma volevo sapere per quanto riguarda il fitro lavabile di cosa si tratta ,perche’ aprendo lo sportello posteriore del deumidificatore non io non ho visto nulla tranne la griglia dello stesso. Attendo risposta grazie . Stefano

    1. Ciao STEFANO,

      ti consigliamo di contattare direttamente la casa di produzione. Purtroppo non possiamo fornire risposte d’utilizzo e manutenzione, comunque sia altri utenti possono rispondere in tuo aiuto.

      Ciao,

      Il Team di deumidificatore.org

Lascia un commento

Hai domande sul prodotto Argo Dry Digit 17?*
Scrivi qui sotto, risponderemo il prima possibile!

Se invece hai bisogno di un consiglio, o vuoi la nostra opinione su un prodotto che ancora non abbiamo recensito, scrivi la tua domanda qui

*Il nostro sito offre un servizio informativo sugli acquisti: non risponderemo quindi a domande inerenti a problemi di assistenza tecnica o manutenzione.

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *